25 ott

Il disegno della Legge di bilancio 2020 è stato approvato dal Consiglio dei Ministri in data 15 ottobre 2019.
Tra gli importanti cambiamenti che questa prevede, sono di particolare rilievo la riduzione del cuneo fiscale dei lavoratori già dall'anno prossimo, la sterilizzazione delle condizioni per salvaguardare l'IVA, il contrasto alle frodi e all'evasione fiscale, anche mediante l'applicazione di pene più severe nei confronti dei grandi evasori, sono inoltre sono previste delle risorse per favorire gli investimenti da parte delle industrie più altre novità che andremo a scoprire insieme.

Provvedimenti della manovra finanziaria 2020


Sia al decreto fiscale 2020, sia al bilancio per il triennio 2020-2022 sono stati approvati dei nuovi provvedimenti, ossia:

- la clausola di salvaguardia dell'IVA: per evitare un incremento delle imposte a carico dei consumatori, le quali porterebbero inevitabilmente ad un rallentamento del commercio e della distribuzione, gli aumenti dell'IVA corrispondenti a 23,1 miliardi di Euro sono stati totalmente azzerati senza rimodulare le aliquote responsabili di tale crescita;
- cuneo fiscale: è prevista la riduzione del cuneo fiscale a carico dei lavoratori a partire già dal 2020;
- riforma dell'IRPEF dei lavoratori dipendenti e della pressione fiscale sul lavoro;
- lotta all'evasione fiscale: sono stati approvati dei nuovi provvedimenti per contrastare sia le frodi, sia l'evasione fiscale.
Il primo di essi è l'introduzione di pene più severe contro i grandi trasgressori, seguito dalle misure volte a combattere la somministrazione di manodopera illecita più l'aggiramento delle norme contrattuali di imprese fittizie o cooperative.
Con l'assunzione di tali comportamenti viene infatti evasa l'IVA e le ritenute sui redditi dei lavoratori non vengono versate;
- aumento delle misure di sicurezza contro le frodi sui carburanti e nel settore dei giochi d'azzardo.
In quest'ultimo casa verrà istituito un registro unico degli operatori del gioco e a coloro che opereranno all'estero senza autorizzazione saranno bloccati i pagamenti.
Al fine di effettuare i dovuti controlli del caso, saranno inviati anche degli agenti in incognito;
- incentivo ai pagamenti elettronici attraverso un super bonus che verrà elargito dal 2021.
Il valore di quest'ultimo sarà commisurato alle spese effettuate attraverso metodi di pagamento tracciabili nei settori in cui è ancora largamente diffuso l'utilizzo del denaro contante.
Sono inoltre previste sanzioni pecuniarie per tutti quegli esercizi commerciali che si rifiutano di accettare i pagamenti tramite moneta elettronica;
- sanità: per quanto riguarda il settore della sanità, è prevista l'abolizione del superticket più un incremento delle risorse per il sistema sanitario italiano;
- canone RAI: gli anziani con reddito basso saranno esenti dal pagamento di tale tassa;
- pensioni: per i lavoratori da tutelare sarà previsto un sussidio economico, mentre le donne, grazie all'Opzione Donna, avranno la possibilità di richiedere la pensione anticipata;
- contratti pubblico impiego: sono stati aumentati gli stanziamenti volti a rinnovare i contratti dei lavoratori appartenenti a questa categoria.

Legge di bilancio 2020: gli incentivi per le imprese


Con la Legge di bilancio 2020 vengono confermati gli incentivi per l'Industria 4.0:

- iper e super ammortamento: entrambi i provvedimenti dovrebbero avere proroga triennale, il superammortamento con maggiorazione del 30% e l'iperammortamento con supervalutazione del 170% per l'acquisto di beni strumentali per favorire la trasformazione tecnologica in chiave Industria 4.0.
- rifinanziamento della nuova Legge Sabatini per l'acquisto di beni strumentali, con l'inserimento di alcune novità: l'innalzamento della soglia massima da 2 milioni di euro a 4 milioni di euro e la possibilità di erogazione del contributo in un'unica soluzione fino ad un massimo di 100 mila euro.
- credito d'imposta per la Formazione 4.0: il credito d'imposta sarà pari al 40% fino a 300 mila euro.
- credito d'imposta per ricerca e sviluppo: credito d’imposta dal 25 al 50%, fino a un tetto di 10 milioni di euro.

Scopri cosa è cambiato dalla precedente Legge di bilancio: Finanziamenti 2019: 45 milioni all'IoT

Legge di bilancio 2020: i nuovi fondi


La legge di bilancio 2020, oltre alle manovre sopra citate, prevede l'istituzione di nuovi fondi per:

- finanziare gli investimenti statali;
- finanziare gli investimenti degli enti territoriali;
- incentivare la realizzazione di progetti eco sostenibili da parte dei privati, basti pensare all'installazione dei pannelli solari o alle migliorie volte ad abbassare il consumo energetico domestico.

Lo stesso discorso vale anche per l'acquisto di elettrodomestici con classi energetiche elevate, per esempio l'A+ o l'A++.
È inoltre doveroso segnalare che le detrazioni per le ristrutturazioni edilizie e la riqualificazione energetica saranno prorogate.